Centro funzionale
Notizie

25 aprile 2017 - Allerta gialla per temporali. Vento forte sui settori appennninici

21 aprile 2017 - Manto nevoso generalmente ben consolidato in mattinata
La settimana in corso è stata caratterizzata da giornate prevalentemente soleggi...

21 aprile 2017 - Evoluzione della qualità dell'aria nei comuni di Borgo S.Dalmazzo, Cuneo e zone limitrofe
Lo studio prodotto dal Dipartimento Arpa di Cuneo si propone di contestualizzare...

20 aprile 2017 - Week-end soleggiato, temperature in rialzo. Il video per l'escursionista
Il flusso nordoccidentale, convogliato dall’alta pressione atlantica in rimonta ...

20 aprile 2017 - Marzo 2017 caldo e con precipitazioni sopra la norma
In Piemonte il mese di marzo 2017 è risultato caldo e con precipitazioni sopra l...

Pubblicazioni
Accesso ai dati
Approfondimenti
Media gallery
Meteo per i siti web

Novità nel sito

21/04/2017 E' online l'ultimo video sulle condizioni nivo-valanghive in Piemonte con alcune raccomandazioni valide per le escursioni tardo primaverili

20/04/2017 E' online il nuovo VIDEO aggiornato con le previsioni meteorologiche per il weekend "ponte" del 25 Aprile in Piemonte!


08/02/2017 Aggiornate le elaborazioni dei GRADI GIORNO relativi all'anno 2016 e la Banca Dati Meteorologica

23/12/2016 Sono consultabili da oggi i dati osservati degli Indici UV misurati a Pallanza(VB) e Sestriere (TO)

26/10/2016 E' disponibile il Rendiconto Nivometrico stagione 2015-2016 e la nuova infografica sulla stagione invernale 2015-2016



Tematismi » Clima » Sguardo » Temperature
 

Temperature

Confronto e valutazione globale dell'andamento previsto delle temperature medie su Piemonte ed Europa per i prossimi mesi.

 

AGGIORNATO al 10 Aprile 2017

 

Anomalia di temperatura media a 2 metri prevista (mappe medie mensili del ECMWF)

Aprile 2017

Maggio 2017

Giugno 2017

 

  Aprile 2017 Maggio 2017 Giugno 2017
ECMWF =
NOAA =

 

Anche questo mese (come già avvenuto il mese scorso), le nuove previsioni stagionali hanno ritardato il ridimensionamento del caldo anomalo iniziato fin da due mesi addietro (da Febbraio!), perché, con l’ulteriore prolungamento dell’anomalia termica positiva di Marzo ad almeno la prima parte del mese di Aprile, quest’ultimo mese ora potrebbe rimanere con una temperatura media mensile superiore alla norma: anche i possibili cali termici eventualmente in arrivo nella seconda metà del mese non potranno riuscire a ribaltare la marcata anomalia positiva registrata nella prima decade del mese.

Anche la pressione in quota mostra un’anomalia mensile positiva, centrata sull’Europa occidentale, indice di una poderosa rimonta anticiclonica (verosimilmente dall’Atlantico), responsabile dell’apporto di aria calda oltre la media.

Successivamente, anche questo mese (come già si annunciava un mese fa), il tutto si ridimensiona nei mesi a seguire.

A Maggio l’attenuazione dell’anomalia barica positiva concorda col calo termico e il ritorno a temperature più allineate alla norma del periodo (anomalia nulla).

A Giugno, invece, un più deciso calo barico con addirittura la formazione di una depressione (anomalia barica negativa) sull’Europa sudoccidentale (tutt’intorno all’area iberica) potrebbe determinare una diminuzione delle temperature su valori anche inferiori alla norma. Ma per l’ultimo mese non entrambi i modelli sono dello stesso avviso.

 

  A-M-GM-G-LG-L-A
ECMWF = =
MET Office = =
IRI = = =
NOAA = =

 

Su base trimestrale mobile, sembrerebbe confermata la cessazione dell’iniziale caldo anomalo di Aprile, perché (come ancora già si diceva un mese fa, anche se finora così non è stato!) il primo trimestre nel complesso (A-M-G) rimane con una media allineata alla norma climatologica (anomalia nulla), facendo quindi protendere per un parziale raffreddamento nei successivi mesi primaverili e l’inizio dell’Estate. Se fosse così, la seconda parte della Primavera e l’inizio dell’Estate potrebbero mostrare periodi anche temporaneamente freddi, compensando i giorni eccessivamente caldi da “Estate anticipata” di (Marzo e) Aprile. Solo successivamente la stagione estiva potrebbe tornare a scaldarsi, con la calura afro-mediterranea che tipicamente la caratterizza.

 

Vai alle Precipitazioni