Centro funzionale
Notizie

21 settembre 2017 - Nuvoloso sabato, più soleggiato domenica. Il video per l’escursionista
Il weekend sarà all'insegna della variabilità, più instabile sabato e meno nuvol...

19 settembre 2017 - Agosto 2017 secco e molto caldo
In Piemonte il mese di agosto 2017 è risultato il secondo più caldo dopo l'eccez...

15 settembre 2017 - Disponibili nuovi bilanci idrologici per i corsi d'acqua piemontesi
Dal mese di settembre sono disponibili i nuovi bilanci idrologici aggiornati al ...

14 settembre 2017 - Fine settimana perturbato. Il video per l’escursionista
Sarà un week-end all’insegna della variabilità, con nubi alternate a schiarite e...

14 settembre 2017 - Sisma Ischia: il piemontese "ERIKUS" utilizzato nel rilevamento dei danni
In occasione dell’evento sismico del 21 agosto scorso, che ha colpito l’isola di...

Pubblicazioni
Accesso ai dati
Approfondimenti
Media gallery
Meteo per i siti web

Novità nel sito

08/09/2017 Disponibili gli ultimi aggiornamenti della Banca Dati Meteorologica e della Banca Dati Idrologica

21/09/2017 E' online il nuovo VIDEO aggiornato con le previsioni meteorologiche per il 23 e 24 settembre in Piemonte!


03/05/2017 Aggiornate le elaborazioni dei GRADI GIORNO relativi al semestre ottobre 2016 / aprile 2017

21/04/2017 E' online l'ultimo video sulle condizioni nivo-valanghive in Piemonte con alcune raccomandazioni valide per le escursioni tardo primaverili


Tematismi » Clima » Sguardo » Precipitazioni
 

Precipitazioni

Confronto e valutazione globale dell'andamento previsto delle precipitazioni su Piemonte ed Europa per i prossimi mesi.

 

AGGIORNATO al 10 Settembre 2017

 

Anomalia delle precipitazioni cumulate previste (mappe mensili del ECMWF)

Settembre 2017

Ottobre 2017

Novembre 2017

 

  Settembre 2017Ottobre 2017Novembre 2017
ECMWF =  
NOAA


Come per le temperature, anche le precipitazioni attese per Settembre dalle previsioni stagionali del mese scorso intanto sono arrivate. Tuttavia il segnale di piovosità sopra la media ora si localizza meglio soprattutto sull’Europa e sull’Italia centro-orientali, perché tra il Piemonte e il sudovest europeo (Penisola Iberica e sud della Francia) l’anomalia pluviometrica è negativa.

Infatti la circolazione ciclonica (antioraria), del minimo depressionario (dell’anomalia negativa del geopotenziale in quota) localizzato sull’Europa centro-orientale (dove provoca diffusa e marcata instabilità), direziona il flusso da nordovest sull’Europa sudoccidentale e sulla nostra regione, tipicamente più secco (continentale).

Così il Piemonte, a Settembre, sembra rimanere solo al margine della piovosità oltre la media che interessa il resto d’Italia e che al più potrà arrivare sul settore orientale della regione, rimanendo nel complesso nella normale piovosità media mensile o anche un po' sotto-media.

Ad Ottobre la rimonta anticiclonica sull’Europa, descritta nel paragrafo delle temperature, è la responsabile di una maggiore stabilità atmosferica su buona parte dell’Europa meridionale (mediterranea), Piemonte compreso, lasciando le precipitazioni sul nord-Europa o sul basso Mediterraneo.

Tuttavia il modello NOAA è invece di pensiero diverso, perché annuncia già un aumento delle precipitazioni, forse anticipando l’arrivo di una maggiore instabilità atteso anche da ECMWF per Novembre.

Infatti nell’ultimo mese, mentre l’anomalia barica positiva in quota si sposta sull’Europa orientale, si accenna un abbassamento del geopotenziale in quota sull’Europa sudoccidentale, che, con la circolazione ciclonica ed una rotazione del flusso da quadranti meridionali, più umidi, sarebbe la causa dell’arrivo di maggiori precipitazioni su tutto il nord-Italia e sull’Europa centro-occidentale.

 

  S-O-NO-N-DN-D-G
ECMWF = =
MET Office =
IRI
NOAA

 

Su base trimestrale mobile, si può scorgere un generale andamento crescente per le precipitazioni attese nel corso dei prossimi trimestri, con una piovosità che, se parte nella media o magari inizialmente inferiore ad essa nel primo trimestre (S-O-N), sembra poi aumentare anche al disopra (lievemente) della norma, procedendo nella seconda parte dell’Autunno (O-N-D) ed entrando nell’Inverno (N-D-G).

Comunque prima di dare troppa fiducia a tali previsioni a così lungo termine, per l’Inverno 2017-2018 è meglio ancora attendere i prossimi aggiornamenti mensili, perché questa tendenza all’aumento dell’instabilità e delle precipitazioni per l’Inverno 2017-2018 al momento è più marcata per l’Europa centro-occidentale soprattutto oltralpe, mentre -al solito- il Piemonte con la barriera alpina può rimanere soggetto ad effetti locali peculiari, anche significativamente diversi dalle zone ad esso limitrofe.

 

Vai alle Temperature