Centro funzionale
Notizie

24 giugno 2017 - Dopo il caldo attesi temporali dalla serata
L’alta pressione di matrice nordafricana che sta interessando il Piemonte da gio...

23 giugno 2017 - Da domenica instabilità atmosferica porterà piogge e temperature massime in deciso calo
L’alta pressione di matrice nordafricana caratterizzerà le condizioni meteorolog...

23 giugno 2017 - Accordo di Programma per l’adozione coordinata e congiunta di misure per il miglioramento della qualità dell’aria nel Bacino Padano
Con una sperimentazione iniziata a marzo 2016 e poi entrata in vigore a novembre...

23 giugno 2017 - Linee guida per il controllo di validità dei dati idro-meteorologici
Sono state pubblicate le “Linee guida per il controllo di validità dei dati idro...

23 giugno 2017 - Maggio 2017 caldo e secco
In Piemonte la temperatura del mese di maggio 2017 è risultata superiore di 1.7°...

Pubblicazioni
Accesso ai dati
Approfondimenti
Media gallery
Meteo per i siti web

Novità nel sito

22/06/2017 E' online il nuovo VIDEO aggiornato con le previsioni meteorologiche per il 24-25 giugno in Piemonte!


03/05/2017 Aggiornate le elaborazioni dei GRADI GIORNO relativi al semestre ottobre 2016 / aprile 2017

21/04/2017 E' online l'ultimo video sulle condizioni nivo-valanghive in Piemonte con alcune raccomandazioni valide per le escursioni tardo primaverili

23/12/2016 Sono consultabili da oggi i dati osservati degli Indici UV misurati a Pallanza(VB) e Sestriere (TO)


Rischi » Rischio Idrogeologico » Frane superficiali » Scenario attuale
 

FRANE SUPERFICIALI - Valutazione emessa il 26-06-2017 alle ore 12:00 e valida 36 ore

SCENARIO ATTUALE

Nota: Non si evidenziano probabilità significative per l'innesco di frane superficiali.

 

Probabilità di innesco
 
Nulla da segnalare
 
 
Inneschi isolati di frane
superficiali e/o fenomeni 
           di ruscellamento diffuso
 
 
Inneschi poco 
diffusi (<10/km²)
di frane superficiali
 
 
Inneschi 
diffusi (>10/km²)
di frane superficiali
 

 

La valutazione sulla probabilità di innesco delle frane superficiali in Piemonte è operata quotidianamente dal Centro Funzionale sulla base delle simulazioni prodotte dal modello SMART. Per le frane superficiali il modello SMART distingue due macrozone, denominate “Zone Omogenee”, caratterizzate da due differenti set di soglie. L'intersezione tra le suddette Zone Omogenee e le zone di allerta del Sistema di Allertamento Regionale produce delle aree elementari dedicate alla sola pericolosità per frana superficiale Approfondimenti.