Centro funzionale
Notizie

26 maggio 2017 - Caldo e livelli di ozono in aumento per il fine settimana
Da domani l'influenza di un promontorio di alta pressione esteso dal Nord Africa...

25 maggio 2017 - Weekend all'insegna del bel tempo. Il video per l'escursionista
L'alta pressione africana presente sul Mediterraneo garantisce un fine settimana...

24 maggio 2017 - Aprile 2017 caldo e secco

22 maggio 2017 - Temperature massime superiori alla media del periodo. Mercoledì la giornata più calda
E’ in fase di espansione sull’Europa occidentale un’area anticiclonica di matric...

19 maggio 2017 - Ancora allerta gialla a nord del Po per temporali nel pomeriggio. Da domani tempo soleggiato su tutta la regione
Persistono condizioni instabili, con rovesci e temporali anche di forte intensit...

Pubblicazioni
Accesso ai dati
Approfondimenti
Media gallery
Meteo per i siti web

Novità nel sito

25/05/2017 E' online il nuovo VIDEO aggiornato con le previsioni meteorologiche per il week-end del 27-28 Maggio in Piemonte!


03/05/2017 Aggiornate le elaborazioni dei GRADI GIORNO relativi al semestre ottobre 2016 / aprile 2017

21/04/2017 E' online l'ultimo video sulle condizioni nivo-valanghive in Piemonte con alcune raccomandazioni valide per le escursioni tardo primaverili

23/12/2016 Sono consultabili da oggi i dati osservati degli Indici UV misurati a Pallanza(VB) e Sestriere (TO)


Rischi » Vigilanza Meteo » Temperature » Anomalia termica
 

Previsioni di anomalia termica emesse il 27-05-2017

Prossimo aggiornamento: 28-05-2017 entro le ore 13

Confini zone di allerta
Confini zone di allerta
Approfondimenti
Classi di intensità di anomalia termica
 
Assente o debole
 
Moderata
 
Elevata
 
Dato non disponibile

28-05-2017

29-05-2017

30-05-2017

La previsione di anomalia termica si basa sul confronto tra la temperatura estrema prevista su ciascuna area di allertamento ed i valori medi climatologici di  temperatura minima e massima calcolati sul periodo di riferimento 1991-2005.

In particolare, da ottobre a marzo sono analizzate le condizioni di anomalia di freddo, prendendo in esame le temperature minime, mentre da aprile a settembre sono analizzate le condizioni di anomalia di caldo, valutando i valori massimi.

A seconda delle caratteristiche orografiche prevalenti in ciascuna zona di allerta sono individuate delle fasce altimetriche di riferimento su cui calcolare i valori di temperatura estrema. Inoltre, a seconda di quante deviazioni standard la temperatura estrema prevista si discosta dal valore climatico di riferimento, vengono identificate 3 classi di intensità:

 

Elevata in rosso.

Moderata evidenziata in giallo.

Assente o debole evidenziata in bianco.

 

La previsione è emessa ogni giorno entro le 13.