Centro funzionale
Notizie

28 marzo 2017 - Arpa Piemonte sul Treno Verde di Legambiente
Durante la sosta del treno verde di Legambiente ad Asti, Arpa Piemonte ha presen...

24 marzo 2017 - Intense nevicate sui settori alpini piemontesi: pericolo valanghe 4-Forte
Le nevicate che da martedì pomeriggio stanno interessando la nostra regione stan...

24 marzo 2017 - Temporanea attenuazione delle piogge. Allerta gialla per temporali domani
Nelle prossime ore assisteremo ad una graduale attenuazione dei fenomeni su tutt...

23 marzo 2017 - Sabato ancora perturbato, domenica nuvolosità irregolare. Il video dedicato agli escursionisti
Il maltempo perdurerà fino alla giornata di sabato, quando le correnti orientali...

23 marzo 2017 - Allerta gialla per pioggia su gran parte della regione
L’intensificazione delle piogge attesa in serata sulle zone nordoccidentali e ne...

Pubblicazioni
Accesso ai dati
Approfondimenti
Media gallery
Meteo per i siti web

Novità nel sito

24/03/2017 E' online il nuovo video sulle condizioni nivo-valanghive in Piemonte per il week-end del 25-26 marzo

23/03/2017 E' online il nuovo VIDEO aggiornato con le previsioni meteorologiche per il fine settimana del 25-26 Marzo 2017 in Piemonte!


08/02/2017 Aggiornate le elaborazioni dei GRADI GIORNO relativi all'anno 2016 e la Banca Dati Meteorologica

23/12/2016 Sono consultabili da oggi i dati osservati degli Indici UV misurati a Pallanza(VB) e Sestriere (TO)

26/10/2016 E' disponibile il Rendiconto Nivometrico stagione 2015-2016 e la nuova infograficasulla stagione invernale 2015-2016



Rischi » Vigilanza Meteo » Temperature » Anomalia termica
 

Previsioni di anomalia termica emesse il 28-03-2017

Prossimo aggiornamento: 29-03-2017 entro le ore 13

Confini zone di allerta
Confini zone di allerta
Approfondimenti
Classi di intensità di anomalia termica
 
Assente o debole
 
Moderata
 
Elevata
 
Dato non disponibile

29-03-2017

30-03-2017

31-03-2017

La previsione di anomalia termica si basa sul confronto tra la temperatura estrema prevista su ciascuna area di allertamento ed i valori medi climatologici di  temperatura minima e massima calcolati sul periodo di riferimento 1991-2005.

In particolare, da ottobre a marzo sono analizzate le condizioni di anomalia di freddo, prendendo in esame le temperature minime, mentre da aprile a settembre sono analizzate le condizioni di anomalia di caldo, valutando i valori massimi.

A seconda delle caratteristiche orografiche prevalenti in ciascuna zona di allerta sono individuate delle fasce altimetriche di riferimento su cui calcolare i valori di temperatura estrema. Inoltre, a seconda di quante deviazioni standard la temperatura estrema prevista si discosta dal valore climatico di riferimento, vengono identificate 3 classi di intensità:

 

Elevata in rosso.

Moderata evidenziata in giallo.

Assente o debole evidenziata in bianco.

 

La previsione è emessa ogni giorno entro le 13.