Centro funzionale
Notizie

22 maggio 2017 - Temperature massime superiori alla media del periodo. Mercoledì la giornata più calda
E’ in fase di espansione sull’Europa occidentale un’area anticiclonica di matric...

19 maggio 2017 - Ancora allerta gialla a nord del Po per temporali nel pomeriggio. Da domani tempo soleggiato su tutta la regione
Persistono condizioni instabili, con rovesci e temporali anche di forte intensit...

18 maggio 2017 - Un bel fine settimana soleggiato. Il video per l'escursionista
Grazie alla rimonta dell'alta pressione sul Mediterraneo avremo un fine settiman...

18 maggio 2017 - Allerta gialla per temporali dalla sera
Il transito di un sistema perturbato sulla nostra regione causerà, tra la notte ...

15 maggio 2017 - Arpa al convegno "Sorella acqua?"
Sabato 6 maggio si è svolto ad Ormea (CN), presso la Scuola Forestale “P. Barber...

Pubblicazioni
Accesso ai dati
Approfondimenti
Media gallery
Meteo per i siti web

Novità nel sito

18/05/2017 E' online il nuovo VIDEO aggiornato con le previsioni meteorologiche per il week-end del 20-21 Maggio in Piemonte!


03/05/2017 Aggiornate le elaborazioni dei GRADI GIORNO relativi al semestre ottobre 2016 / aprile 2017

21/04/2017 E' online l'ultimo video sulle condizioni nivo-valanghive in Piemonte con alcune raccomandazioni valide per le escursioni tardo primaverili

23/12/2016 Sono consultabili da oggi i dati osservati degli Indici UV misurati a Pallanza(VB) e Sestriere (TO)


Approfondimenti » Meteo » Strumenti di osservazione
 

Il monitoraggio delle condizioni atmosferiche avviene attraverso strumenti di misura convenzionali (rete di stazioni di misura a terra, anche con l’utilizzo di sensori innovativi, radiosondaggi, misure da aereo, da nave, da boe…) e non (satelliti, radar meteorologici, windprofiler, profilatori di temperatura…). Anche l'utilizzo di stazioni portatili è importante perchè consente l'effettuazione di campagne di misura specifiche. L’analisi integrata dei dati misurati rappresenta uno dei temi fondamentali delle attività di meteorologia, perché consente di fare una “fotografia” delle condizioni dell’atmosfera, a partire dalle quali, con l’ausilio di modelli meteorologici e basandosi sulle proprie conoscenze ed esperienze, il meteorologo formula le previsioni per i giorni successivi. Il monitoraggio è indispensabile anche per le attività di sorveglianza dei fenomeni intensi e per la previsione a brevissimo termine della loro evoluzione.