Dopo i nubifragi di ieri attesi ancora temporali

28 giugno 2017

Una vasta saccatura nord-atlantica, estesa dalle latitudini settentrionali europee fino alla Spagna, mantiene condizioni d’instabilità sul nordovest italiano, a causa dello scontro tra l’aria caldo-umida, accumulata nei giorni scorsi e ancora in arrivo dal nord-Africa verso il sud-Italia, con le infiltrazioni fredde in quota in arrivo dall’oceano sull’Italia settentrionale. Un primo impulso perturbato è transitato nella serata di ieri sul Piemonte, provocando temporali forti o molto forti, con intensa fulminazione e nubifragi tra il torinese e il verbano.

pioggia 28 giugnoLe precipitazioni hanno superato valori di 50 mm in 1 ora in particolare nel torinese (53.8 mm nella stazione di Torino Vallere, 51.0 mm a Pino Torinese) e nelle provincie di Biella (59.0 mm a Pray), Vercelli (58.8 mm a Cellio, 56.0 mm a Borgosesia) e Verbania (55.2 mm a Cannobio, 54.4mm a Omegna); nei settori nord-orientali le precipitazioni intense sono state più prolungate, raggiungendo in alcune zone valori di circa 100 mm in 3 ore (100.8 mm a Pray, 97.4 mm a Cannobio, 87.6 mm a Borgosesia e a Cellio) e di circa 150 mm in 12 ore, in particolare nel VCO (156.4 mm a Stresa, 149.4 mm a Trarego Viggiona, 148.0 mm a Omegna, 145.4 mm a Verbania).
Una nuova flessione del geopotenziale in quota,  con un nuovo calo barico a tutte le quote nella giornata odierna, provocherà ancora condizioni di marcata instabilità sulla regione, con temporali diffusi a nord del Po dal pomeriggio, localmente forti sulle province piemontesi settentrionali e orientali: picchi anche molto forti nella zona del Lago Maggiore. L’attenuazione dei fenomeni e gradualmente anche della copertura nuvolosa nel corso della notte favorirà un ulteriore calo delle temperature minime per la mattina di domani.


Permangono le condizioni di Allerta Gialla per temporali sulle zone A, B, H, I ed L.

bollettino allerta 28 giugno

archiviato sotto: , , ,
Archivio Notizie

2017

2016

2015

2014

2013

2012

2011

2010

2009

via Pio VII, 9 - 10135 Torino - tel. 011 1968 0111 fax 011 1968 1471 - Partita IVA 07176380017 - protocollo@pec.arpa.piemonte.it