Le attività di monitoraggio e controllo dei campi elettromagnetici

6 aprile 2017

Il Piemonte è tra le regioni con il maggior numero di impianti per telecomunicazione (TLC). Ad importanti siti per trasmissioni radiotelevisive, quali il colle della Maddalena vicino Torino, si aggiungono le stazioni radio base per telefonia mobile diffuse in modo capillare nei centri urbani.

Attualmente sono installate in Piemonte più di 7.000 stazioni radio base per telefonia mobile (1.000 delle quali nella sola città di Torino) e circa 2.000 impianti per trasmissioni radio-tv.

L’evoluzione tecnologica, le sue ricadute (diffusione dell’utilizzo di smartphone e tablet e aumento del numero degli utenti di telefonia mobile) e la crescente necessità di fornire servizi ai cittadini (accesso a banda larga tramite copertura WiFi degli spazi pubblici) fanno sì che gli impianti TLC installati in ambiente urbano siano in costante aumento, sia come numero sia come potenza. La figura seguente mostra ad esempio l’incremento di potenza totale registrato negli ultimi 3 anni per le diverse tipologie di segnali (2G - GSM e DCS, 3G – UMTS e 4G – LTE).

sistemi TF

Anche per quanto riguarda l’esposizione ai campi elettrici e magnetici a bassa frequenza prodotti dagli elettrodotti, il Piemonte, a differenza delle altre regioni italiane, è caratterizzato da flussi energetici elevati (sia provenienti dall’estero in transito verso altre regioni, sia per produzione e consumo all’interno della regione stessa) e da vincoli territoriali che focalizzano in pochi corridoi il passaggio di molte linee ad alta tensione. La mappa riporta le linee dell'alta tensione e le misure effettuate lungo le stesse.

distribuzione linee misure elf

Di cosa si occupa l'Agenzia

laboratorio mobileLe attività di Arpa sono di conseguenza finalizzate prevalentemente alla conoscenza dello stato generale di esposizione della popolazione piemontese ai campi elettrici e magnetici ed elettromagnetici generati da elettrodotti (ELF) e impianti per telecomunicazioni (RF) e alla verifica della conformità delle sorgenti alla normativa vigente, sia in fase autorizzativa sia a posteriori.
Tipicamente vengono effettuate ogni anno 60 misure o campagne di monitoraggio ELF e 400 RF e circa 1800 valutazioni teoriche preventive.

misure regionemisure torino

L’acquisizione dei dati tecnici e localizzativi degli impianti per telecomunicazioni, necessaria per effettuare le valutazioni finalizzate al rilascio di un parere preventivo all’installazione o modifica degli impianti, permette infine l’alimentazione del catasto regionale delle sorgenti di campo elettromagnetico.

Nell’ambito dell’attività di controllo Arpa Piemonte ha inoltre implementato:

  • SMART (Sistema di Monitoraggio Automatico e in Remoto delle Telecomunicazioni). È un sistema innovativo messo a punto per aumentare l'efficacia dei controlli ambientali dei campi elettromagnetici a radiofrequenza emessi da siti con grandi concentrazioni di impianti per telecomunicazione. Analizza e registra i segnali delle singole emittenti installate presso i siti critici di Colle della Maddalena e di Corio Canavese, entrambi in provincia di Torino. La raccolta sistematica e a cadenza oraria dei dati sulle emissioni permette di rilevare eventuali anomalie nelle emissioni delle emittenti radiofoniche. Le immediate segnalazioni permettono di ottenere che i gestori, identificate le cause degli innalzamenti anomali, riportino le emissioni ai livelli di norma.
  • Monitoraggio Teleporto Skylogic. Data la crescente preoccupazione da parte dei cittadini residenti nella zona limitrofa al teleporto satellitare, la Città di Torino, l'Arpa e la società proprietaria dell'impianto hanno provveduto, in accordo con gli stessi residenti, a predisporre un sistema di monitoraggio in continuo delle caratteristiche di trasmissione delle antenne (potenza e direzione di trasmissione) registrate ogni 15 minuti per ciascuna delle 15 antenne. Tali dati sono elaborati e presentati sotto forma di grafici consultabili alla pagina monitoraggio teleporto.

 

Diffusione delle informazioni

Oltre alla sezione del sito dedicata al tema campi elettromagnetici tutte le infomazioni relative alle attività di valutazioni previsionali e alle misure effettuate sono accessibili attraverso un servizio web pubblico, aggiornato ogni 24 ore. 

web app campi elettromagneticiwebgis.arpa.piemonte.it/campi_elettromagnetici_webapp/

Il sito fornisce le seguenti informazioni:

  • i risultati del monitoraggio dei campi elettrici e magnetici generati da elettrodotti e loro aree di influenza sul territorio,
  • la posizione degli impianti per telecomunicazioni (TLC) trasmessa ad Arpa ai sensi della normativa vigente,
  • la mappa dei livelli di campo previsti teoricamente, sulla base dei dati tecnici degli impianti TLC, ad una quota di 1.5 m dal suolo,
  • i risultati di tutte le misure dei campi elettromagnetici a radiofrequenza effettuate

È inoltre disponibile un servizio ad accesso riservato alle amministrazioni pubbliche e agli operatori di telefonia mobile che riporta, per gli impianti di competenza, oltre alle informazioni sopra elencate anche tutti i dati tecnici e autorizzativi di dettaglio nonché le valutazioni teoriche, sovrapposte alla cartografia, dei livelli di campo calcolati dal 1° all’8° piano fuori terra. In particolare quest’ultimo dato è utile alla Pubblica Amministrazione per la redazione/aggiornamento dei regolamenti comunali che disciplinano la localizzazione degli impianti TLC e per i gestori degli impianti per la pianificazione delle installazioni, ottimizzando quindi il proprio piano di sviluppo evitando aree già potenzialmente critiche.

Consulta i dati presentati il 3 aprile durante un'assemblea pubblica sull’inquinamento elettromagnetico presso il Colle della Maddalena di Torino

archiviato sotto: , ,
Archivio Notizie

2017

2016

2015

2014

2013

2012

2011

2010

2009

via Pio VII, 9 - 10135 Torino - tel. 011 1968 0111 fax 011 1968 1471 - Partita IVA 07176380017 - protocollo@pec.arpa.piemonte.it