Deposito Cascina Clara e Buona - Campioni acque sotterranee a seguito di evento alluvionale del 25-26 novembre 2016

10 marzo 2017

I risultati ottenuti per il parametro amianto nei campionamenti delle acque sotterranee hanno un valore di concentrazione espresso in fibre/litro compatibili con le caratteristiche del substrato geologico presente nell’area di Cascina Clara e Buona. Infatti l’area è caratterizzata dalla presenza di depositi alluvionali del fiume Orba e del fiume Bormida costituiti da sedimenti provenienti dallo smantellamento ed erosione di ammassi rocciosi di pietre verdi e successivo trasporto e deposito del corso d’acqua.

In particolare per le concentrazioni riscontrate nei campioni di acque sotterranee prelevate il 13 dicembre 2016 si evidenzia che:

  • non esiste un valore limite di legge per il parametro amianto nelle acque,
  • i campioni sono stati prelevati a seguito dell’evento alluvionale che ha portato all’esondazione del fiume Bormida situato in prossimità del sito Clara e Buona;
  • i valori ottenuti corrispondono ad una determinata condizione di un sistema in continuo cambiamento, pertanto un singolo valore non è sufficiente a caratterizzare le acque sotterranee, tuttavia tali concentrazioni sono compatibili con il contesto litologico del substrato;
  • la presenza di fibre di amianto nelle acque sotterranee è stata riscontrata anche a monte e a valle del sito Clara e Buona.

 

I risultati del monitoraggio dei campioni  ante-operam (pirma del deposito delle terre e rocce da scavo nella cava) delle acque sotterranee prelevati nel mese di settembre 2016 e effettuati da Cociv, evidenziavano la presenza di concentrazioni di fibre di amianto.

Archivio Notizie

2017

2016

2015

2014

2013

2012

2011

2010

2009

via Pio VII, 9 - 10135 Torino - tel. 011 1968 0111 fax 011 1968 1471 - Partita IVA 07176380017 - protocollo@pec.arpa.piemonte.it