Allerta arancione per neve

1 dicembre 2017

Sono già in atto sulla fascia pedemontana occidentale le prime deboli nevicate che si intensificheranno nel corso del pomeriggio odierno e andranno ad interessare gradualmente tutto il territorio regionale.

Dalla nottata le nevicate diverranno più intense sulle zone a sud del Po con accumuli più significati tra torinese e cuneese.

Continuerà a nevicare anche domani, quando è atteso un passaggio da neve a pioggia dalla tarda mattinata sulle zone di pianura ad eccezione del cuneese dove le nevicate proseguiranno fino al tardo pomeriggio. Generale esaurimento dei fenomeni in serata.

Complessivamente, durante tutto l’evento, su zone montane e pedemontane sono attesi quantitativi localmente intorno ai 70-80 cm su Alpi Marittime e Liguri,  sui 50-60 cm tra Alpi Cozie e Graie,  meno significativi tra Alpi Pennine e Lepontine  e sul settore appenninico dove al più si registreranno nevicate intorno ai 10-15 cm.

Per quanto riguarda le zone di pianura sono previste nevicate abbondanti sul cuneese, dove a fine evento nella serata di domani si potranno avere accumuli di neve fresca intorno ai 25-30 cm. Sulle pianure del torinese sono previste nevicate moderate con accumuli intorno ai 10-15 cm, localmente maggiori sul basso torinese.

Sulle restanti zone di pianura gli accumuli saranno meno significativi.

Sulla base dei quantitativi di neve previsti, il centro funzionale ha emesso per le prossime 36 ore un’allerta arancione per nevicate.

Da segnalare il netto calo delle temperature previsto per le giornate di domenica 3 e lunedì 4 dicembre, con conseguenti gelate diffuse su tutti i settori in particolare quelli pianeggianti.

 

 

archiviato sotto: , , , ,
Archivio Notizie

2017

2016

2015

2014

2013

2012

2011

2010

2009

via Pio VII, 9 - 10135 Torino - tel. 011 1968 0111 fax 011 1968 1471 - Partita IVA 07176380017 - protocollo@pec.arpa.piemonte.it