Siti contaminati

Ultima modifica 25 settembre 2012

Nel territorio della provincia di Cuneo sono presenti oltre 80 siti contaminati interessati dai procedimenti istruttori e tecnici previsti dalla normativa vigente.
Il Dipartimento provinciale di Cuneo svolge su di essi le attività di competenza, quali il Supporto Tecnico Ambientale agli Enti coinvolti nelle diverse fasi del procedimento, le attività di indagine anche strumentale, le valutazioni e integrazioni dei progetti relativi alle Misure di messa in Sicurezza di Emergenza, ai Piani di Caratterizzazione o i Progetti di Bonifica. Effettua infine, i controlli tecnici opportuni per il monitoraggio post-opera dei siti  o per la Certificazione provinciale finale.

Nei siti identificati sul territorio provinciale la contaminazione interessa principalmente  il suolo; in percentuale più limitata sono coinvolte le acque sotterranee e/o le acque superficiali.

mappaSitiContaminaticuneo.jpg

Circa il 40% dei siti sono costituiti da punti vendita carburanti, nei quali l’inquinamento è causato da rilasci accidentali o perdite strutturali di idrocarburi dai serbatoi interrati.  Minori sono i danni ambientali causati da rilasci di microinquinanti metallici, mentre i casi di contaminazione da idrocarburi policiclici aromatici e solventi clorurati, numericamente limitati, presentano maggiori criticità in ragione della persistenza  delle sostanze inquinanti.

Consultando l’ Anagrafe Regionale Siti Contaminati è possibile visualizzare la localizzazione dei siti più rilevanti presenti nel territorio della provincia di Cuneo e dell'intera regione.

archiviato sotto: ,

via Pio VII, 9 - 10135 Torino - tel. 011 1968 0111 fax 011 1968 1471 - Partita IVA 07176380017 - protocollo@pec.arpa.piemonte.it