Amianto in natura

Ultima modifica 27 febbraio 2013

L’amianto è presente in molte località alpine poiché è associato, per genesi geologica, a rocce molto diffuse quali le pietre verdi o ofioliti ed in particolare alle serpentiniti, utilizzate come pietre ornamentali (marmi verdi) ed inerti. I tipi di amianto presenti sono il crisotilo e gli amianti di anfibolo, in particolare i minerali della serie isomorfa tremolite-actinolite.

Sono stati, inoltre, segnalati altri minerali fibrosi non classificati dalla normativa come amianti (ad esempio l’antigorite fibrosa e la fluoroedenite). Le pietre verdi sono presenti sia nelle catene montuose sia nelle pianure alluvionali originatesi per disgregazione delle montagne stesse, nel corso delle ere geologiche.

Le serpentiniti, nell’Arco Alpino Occidentale, sono concentrate in aree corrispondenti alla media Valle d’Aosta alle Valli di Lanzo, alla Val di Susa e al Gruppo di Voltri (tra Genova e Savona). Esistono, tuttavia, anche altri massicci ofiolitici. L’amianto di serpentino (crisotilo) è il più diffuso in natura ed è sempre associato alle serpentiniti.

 

 

archiviato sotto: , , ,

via Pio VII, 9 - 10135 Torino - tel. 011 1968 0111 fax 011 1968 1471 - Partita IVA 07176380017 - protocollo@pec.arpa.piemonte.it